La Primavera Divisione Ecologia - torna alla home page La Primavera pulizie industriali, sanitarie, sanificazioni  - torna alla home page

lotta alla zanzara tigre

 

Una delle problematiche emergenti negli ultimi anni nel settore ambientale è sicuramente la presenza della Zanzara Tigre che ha invaso le nostre città, i parchi e giardini. Questo insetto si riproduce principalmente nei ristagni d'acqua. La Primavera ha creato programmi di intervento, tramite mappature territoriali con evidenziazione delle zone a rischio, efficaci a colpire sia le fasi larvali che quelle adulte in modo da eliminare la presenza di tali insetti.

 

Conosciamo la zanzara tigre

comunemente detta "zanzara tigre" la Aedes Albopictus è un insetto di origine asiatica. E' più piccola della zanzara tradizionale, di colore scuro e presenta una tipica striatura bianca sulle zampe e sul corpo. E’ più aggressiva e più adattabile, le uova resistono alle basse temperature invernali. L'Aedes Albopictus La sua puntura provoca ponfi e gonfiori più grandi e dolorosi rispetto alla zanzara nostrana. La zanzara tigre è un insetto estremamente adattabile; per la deposizione delle uova evita laghi fiumi o torrenti ma utilizza una infinita varietà di piccoli e grandi contenitori derivati da attività umana, sottovasi, contenitori utilizzati per l’irrigazione di orti e giardini, grondaie otturate, sacchi di plastica e ogni altro materiale impermeabile abbandonato sul terreno che possa trattenere l’acqua. Le uova vengono depositate immediatamente sopra il livello dell’acqua, il suo ciclo di sviluppo acquatico varia da 1 a 3 settimane a seconda dell’andamento stagionale mentre l’adulto femmina vive 2-3 settimane durante le quali può deporre anche 300 uova.

 

Quando e come aggredisce

Vola radente il terreno (a circa 20 cm da terra), punge di giorno, soprattutto in tarda mattinata e al crepuscolo all’aperto, difficilmente all’interno delle abitazioni, in genere colpisce le gambe e le braccia.

 

Che effetti ha sull’uomo

I disturbi sull’uomo sono causati da numerose punture contemporanee che costringono spesso ad abbandonare attività all’aperto e che possono provocare reazioni allergiche. I più sensibili sono i bambini e gli anziani.

 

Come difenderci

Svuotiamo bidoni e contenitori d’acqua
Vasche, cisterne, bidoni per l’irrigazione vanno svuotati e coperti accuratamente, per non permettere alle zanzare di raggiungere l’acqua e riprodursi.

 

Eliminiamo le raccolte d’acqua
Qualsiasi recipiente inutilizzato predisposto alla raccolta d’acqua va tenuto al riparo perché può diventare incubatrice per le uova e favorire lo sviluppo delle larve

 

Eliminiamo i ristagni
Dopo ogni pioggia o annaffiatura svuotare tutti i contenitori ed evitare di accatastare all’aperto materiali, teli di plastica e oggetti nei quali si possa accumulare l’acqua.

 

Usiamo prodotti larvicidi
Nei ristagni d’acqua non rimovibili e non isolabili introdurre settimanalmente da aprile specifici prodotti larvicidi acquistati in farmacia (per gli insetti adulti usare un comune insetticida).

 

Controlliamo le grondaie
E’ importante accertarsi che scarichino perfettamente perché possono diventare anch’esse un ricettacolo di larve di zanzara.

 

Puliamo i tombini
Prima dell’inizio dei trattamenti larvicidi, almeno una volta l’anno, eliminare i detriti accumulati dai tombini di raccolta d’acqua piovana. I trattamenti risultano così più efficaci.

 

Svuotiamo i sottovasi
Non lasciare acqua nei sottovasi e negli annaffiatoi in giardino e in appartamento. Rovesciarli completamente una volta la settimana o inserire nel sottovaso fili di rame.

 

Introduciamo pesci rossi
Il pesce rosso è il più vorace predatore di larve di zanzara tigre. Basta introdurlo nelle vasche ornamentali di giardini e aree pubbliche.

 

Trattamenti disinfestanti specifici

La Primavera mette a disposizione appositi trattamenti con prodotti chimici a base di Piretro (registrati presso il Ministero della Salute) con forte potere abbattente ma che non lasciano residualità. Tali interventi possono essere effettuati esclusivamente dai ns. operatori.
Il costo di ogni intervento varia a seconda della superficie da trattare.
Per saperne di più clicca qui.


↑ inizio pagina